L’importanza della combinazione degli alimenti: come abbinare i cibi | ilVegano.it
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

L’importanza della combinazione degli alimenti: come abbinare i cibi

Cosa succede quando non si abbinano bene gli alimenti che mangiamo? Il saggista Franco Libero Manco ci spiega l’importanza della combinazione degli alimenti e ci aiuta a scoprire proteine, amidacei e verdure con cosa dobbiamo abbinarle.

Capire l’importanza della combinazione degli alimenti

Franco Libero Manco ci spiega che le proteine si combinano bene con verdure, e sono da evitare con amidacei e frutta. Al contrario gli amidacei si combinano bene con verdure e sono da evitare con proteine e frutta. Le verdure si combinano bene con proteine e amidacei; da evitare con proteine, amidacei, frutta dolce, frutta semi acida, frutta acida.

La frutta dolce è da evitare con proteine, verdure, amidacei, frutta acida, tollerabile con frutta semi acida.

La frutta semi acida invece è da evitare con verdure, tollerabile con frutta acida.

La frutta acida è da evitare con amidacei, verdure, frutta dolce, tollerabile con frutta semi acida.

Parliamo della frutta

Cosa si intende per frutta dolce?

Datteri, cachì, banane, prugne, ciliege ecc.

Per frutta semi acida intendiamo invece fichi, uva, mele, pere, pesche, ciliegie, prugne ecc. Mentre per frutta acida: arance, ananas, fragole, ecc.

Cosa succede quando non si abbinano bene gli alimenti che mangiamo?

Avviene il prolungamento della digestione fino a 8 ore nello stomaco e fino a 70 nell’intestino. Fermentazione e putrefazione del cibo ingerito. Scomposizione incompleta del cibo. Eccessiva produzione di scorie tossiche; assimilazione solo parziale dei nutrienti; spreco di energia. Sviluppo di disturbi e malesseri.

Cosa succede invece se si abbinano bene gli alimenti?

Completa e veloce disgregazione, assimilazione ed utilizzo dei nutrienti. Aumento del benessere psicofisico. Maggiore efficienza ed energia. Maggiore rafforzamento delle difese immunitarie. Minore produzione di tossine.  Raggiungimento e mantenimento del proprio peso forma. La maggior parte delle allergie sono causa di indigestione per la mancata giusta combinazione degli alimenti.

Bisogna ricordare che gli acidi, di qualunque genere, inibiscono la secrezione del succo gastrico. L’acido contenuto nei pomodori interferisce nella digestione sia delle proteine sia degli amidi. L’aceto sospende la digestione salivare.

Qualche consiglio sugli amidi e zuccheri

Gli amidi hanno bisogno di un ambiente alcalino, le proteine di uno acido.

Gli amidi dovrebbero essere mangiati a pranzo, le proteine a cena.

Gli zuccheri consumati insieme alle proteine ostacolano la digestione di queste ultime.

Caramelle, marmellate, gelatine, zuccheri, sciroppi, pasticcini, pane, cereali, patate ecc. producono fermentazione.

I dolci a fine pasto ritardano notevolmente la digestione.

Limone ed aceto dovrebbero essere evitati.

Ringraziamo Franco Libero Manco per averci parlato dell’ importanza della combinazione degli alimenti.

Redazione IlVegano.it

 

 

 

Editor's choice
Search