I benefici della Vitamina D Vegan: la vitamina del Sole | ilVegano.it
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

I benefici della Vitamina D Vegan: la vitamina del Sole

La vitamina D è un ormone che si trova naturalmente nel corpo. Si presenta in 5 forme (numerate da 1 a 5), ​​le più note sono:

  • Vitamina D2 o ergocalciferolo;
  • Vitamina D3 o colecalcifenolo.

Le vitamine D3 e D2 sono attivate dall’azione della luce solare. Soprannominata “la vitamina del sole”, la vitamina D3 è una vitamina naturale (è la più vicina alla vitamina D naturale). Gran parte della vitamina D3 è endogena (dall’80% al 90%), cioè sintetizzata dalla pelle dopo l’esposizione al sole. Tuttavia, la fonte dipende da molti fattori: clima, stagione, regione, abbigliamento, colore della pelle. 

Quindi, ad esempio, la pelle scura è consigliata per un’esposizione più lunga perché la loro grana filtra molti più raggi UVB, che sono tuttavia necessari per la sintesi naturale della vitamina D, sono quindi più inclini alla sua carenza, e hanno maggiormente bisogno di assumere integratori di Vitamina D vegan. 

La vitamina D3 è immagazzinata nei muscoli, nel tessuto adiposo e nel fegato. Infatti, una volta ingerita, la vitamina D3 viene assorbita con i lipidi alimentari nell’intestino tenue. Quindi viene trasportata al fegato per essere metabolizzata e infine ai reni per essere attivata.

Vitamina D3 esogena: il booster dall’esterno

Mentre la maggior parte della vitamina D3 è endogena, il resto è esogena. In altre parole, è fornita da alimenti di origine animale (a differenza della vitamina D2 che è fornita da una dieta di origine vegetale). 

Inoltre, si trova anche negli integratori alimentari, principalmente vitamina D3 in gocce o fiale. 

Secondo le raccomandazioni della comunità scientifica il fabbisogno giornaliero di vitamina D3 per gli adulti è di 15 µg o 600 UI. Questo fabbisogno aumenta a 20 µg (800 UI) nelle persone sopra i 70 anni e fino a 1000 UI al giorno durante il periodo invernale

La vitamina D3 è una delle 5 forme di vitamina D e in quanto tale, ha effetti benefici su ossa e denti. Secondo gli scienziati, infatti, la vitamina D3 svolge un ruolo essenziale nella salute delle ossa nella prevenzione dell’osteoporosi e di tutte le patologie ossee (rachitismo nei bambini, osteomalacia e osteoporosi negli adulti). 

E per una buona ragione, partecipa all’aumento della concentrazione di calcio e fosforo nel sangue promuovendo la fissazione del calcio sulle ossa.

Con i suoi oltre 2000 recettori sparsi in tutti gli apparati corporei, la vitamina D3:

  • Mantiene l’equilibrio fosfocalcico;
  • Rafforza il sistema immunitario: aiuta a prevenire diverse condizioni come l’influenza, la polmonite, l’asma, ecc;
  • Migliora la funzione cognitiva;
  • Mantiene la forza muscolare;
  • Previene e cura l’ipercolesterolemia;
  • Previene e cura l’eczema atopico;
  • Modula l’infiammazione e lo stress ossidativo;
  • Protegge dal diabete (la vitamina D3 ha un’influenza sull’insulina);
  • Migliora l’umore;
  • Interviene nell’idratazione della pelle e dei tessuti.

Perché assumere integratori alimentari di vitamina D3?

Secondo uno studio, quasi l’80% degli europei sani ha una carenza di vitamina D3, anche in estate. Ciò è dovuto a molte ragioni:

  • La stagione atmosferica.

In inverno la carenza di vitamina D3 è comune, perché i raggi solari sono rari e meno intensi. Inoltre, anche se si esce, il più delle volte si indossano abiti a maniche lunghe, impedendo alla vitamina naturale di penetrare sotto la pelle. 

Questo accade anche in estate poiché, dopo una lunga esposizione al sole, abbiamo questo riflesso di fare la doccia per liberarci del sudore. Tuttavia, secondo gli studi, la vitamina D3 impiega 48 ore per entrare nel sangue. Per non parlare dei filtri solari che impediscono ai raggi solari di penetrare sotto la pelle. 

  • Equilibrio alimentare carente di Vitamina D.

Come accennato in precedenza, la vitamina D3 è fornita in piccola parte dagli alimenti di origine animale. Pertanto, per vegetariani e vegani, è necessario una integrazione mirata di vitamina D3 VEGAN per coprire i loro bisogni quotidiani. Lo stesso vale per le persone che non seguono una dieta equilibrata o che seguono una dieta rigida ed eliminano i grassi dalla loro dieta.

  • Il morale.

La vitamina D3 regola i livelli di serotonina, l’ormone del benessere. Una cura a base di vitamina D ti permetterà di ridurre lo stress e l’affaticamento. Inoltre, se sei incline al disturbo affettivo stagionale, prendi in considerazione una cura con vitamina D3 per sollevare il morale.

Qual è la differenza tra vitamina D e vitamina D3?

La vitamina D, come abbiamo abbondantemente visto, è conosciuta in 5 forme, le più note sono la vitamina D2 e ​​la vitamina D3. Se la prima forma è di origine vegetale (si trova in piccole quantità nei funghi, nei lieviti, nei cereali, nel latte o nel pane), la seconda è di origine animale. Questa forma è quella più vicina alla vitamina D e aumenta in modo più efficace i livelli ematici di 25-idrossivitamina D. Ha anche un’emivita più lunga rispetto alla vitamina D2. A tale scopo, è facilmente e rapidamente assimilata dall’organismo. 

Questo è il motivo per cui i medici raccomandano una maggiore integrazione di vitamina D3 quando si è carenti di vitamina D.

La vitamina D3 è una vitamina essenziale per una buona salute delle ossa, ma anche una buona salute in generale. 30 minuti al sole 2 o 3 giorni a settimana sono sufficienti per coprire le necessità quotidiane. Tuttavia, in un determinato momento e per alcune persone, l’integrazione di vitamina D3 è necessaria per sfruttare tutti i benefici di questa vitamina solare.

Search