Avocado: un perfetto alleato per la salute e la bellezza. | ilVegano.it
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Avocado: un perfetto alleato per la salute e la bellezza.

La pianta dell’avocado appartiene alla famiglia delle Lauracee e le sue origini risalgono a più di 5.000 anni fa.

L’avocado è un frutto esotico, originario dell’Sud America, noto sulle nostre tavole soprattutto perché è l’alimento base della salsa guacamole.

Ha moltissime proprietà benefiche sia per la bellezza che per la salute, presenti non solo nella polpa ma anche nei semi di questo frutto.

Ricco di fibre, vitamine A, B1, B2, e inoltre D, E, K, H, PP, grassi monoinsaturi, calcio e potassio, preziosi per il nostro organismo e per la difesa del cuore.

Scopriamo quali sono le sue maggiori proprietà.

L’avocado è un ottimo antiossidante, previene l’invecchiamento, l’ictus e combatte i radicali liberi. Grazie alle fibre contenute regolarizza l’intestino, protegge dal diabete e aiuta a regolare il peso corporeo.

Si può usare contro la dissenteria per le sue proprietà astringenti ed è idoneo per chi soffre di colite o gastrite. Abbassa il colesterolo e rinforza i vasi sanguigni.

Inoltre l’avocado è ricco di flavonòli, molecole che riducono il rischio di tumori e il deterioramento delle cellule. Garantisce la regolarità del battito cardiaco ed è consigliato alle donne in gravidanza in quanto contiene una buona percentuale di acido folico che aiuta nella prevenzione di malformazioni del sistema nervoso e del cervello.

L’avocado è un perfetto alleato anche nella cosmesi infatti si possono creare con la polpa e i semi, impacchi per la pelle e il viso e soprattutto per i capelli secchi.

Questo frutto è  un vero concentrato di energia, 100 grammi di polpa di avocado forniscono 230 calorie, si può consumare anche nell’insalata con aggiunta di semi di girasole o di sesamo, o per preparare antipasti sfiziosi o dolci.

Un consiglio sugli acquisti? Poiché l’avocado si mangia maturo è preferibile acquistare quelli già maturi, se abbiamo acquistato invece un avocado acerbo, basta lasciarlo in un sacchetto di carta per 4 o 5 giorni a temperatura ambiente.

di Antonella Tomassini

 

 

Search