FAI LA SPESA ETICA: NON RENDERTI COMPLICE DELL’UCCISIONE DI ANIMALI
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

FAI LA SPESA ETICA: NON RENDERTI COMPLICE DELL’UCCISIONE DI ANIMALI

Fai la spesa etica: non renderti complice dell’uccisione di animali. Un tema molto importante nella nostra società. La parola al saggista Franco Libero Manco.

LO SAI…

– Che senza mangiare animali si vive meglio come conferma l’ottima salute dei vegani?

– Che le peggiori patologie umane sono correlate al consumo di carne, pesce, formaggi, latte e uova? Dicesi: cardiopatie, tumori, cancri, ictus, diabete, arteriosclerosi, ipertensione, allergie.

– Che le proteine, l’Omega 3, la vitamina B12 dei vegetali sono più benefici ed assimilabili?

– Che il latte ed i formaggi sono la causa dell’osteoporosi?

– Che il Ferro non-eme dei vegetali difende il cuore, il fegato e il pancreas?

– Che la carne è un intrisa di angoscia e di dolore, dei veleni degli animali disperati,
ammalati, trattati con massicce dosi di farmaci che entrano nel metabolismo di chi la mangia?

– Che l’alimentazione carnea contribuisce, oltre ad ammalare il genere umano, a renderlo più insensibile e crudele, ad affamare il Terzo Mondo, a distruggere le foreste, ad inquinare l’ambiente, a generare crisi economica, a sperperare le risorse del pianeta?

– Lo sai in che modo disumano vengono allevati e uccisi gli animali che mangi?

spesa-etica– Lo sai che ogni volta che acquisti della carne o del pesce stai delegando qualcuno ad uccidere per te quell’animale? Avresti il coraggio di farlo con le tue mani?

– Perché causi ad altri ciò che non vorresti per te stesso?

– Perché infliggi sofferenza e morte mentre tu stesso cerchi di evitarla?

– Avere una coscienza in grado di giustificare l’esistenza dei mattatoi è ciò che rende l’uomo capace di qualsiasi delitto

– La vita di ogni essere vivente è sacra, come la tua: rispettala.

– Astieniti dal mangiare la carne di qualsiasi animale.

Vi sono tante cose buone da mangiare senza versare sangue innocente di creature come te e me amano la vita, soffrono e hanno terrore della morte.

di Franco Libero Manco

 

Editor's choice
Search