Aria di novità ad Appets, il portale per chi ama gli animali | ilVegano.it
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Aria di novità ad Appets, il portale per chi ama gli animali

Vi abbiamo già parlato di Appets,  un portale e una app gratuita, dedicata a tutti coloro che amano gli animali e cercano un amico a quattro zampe da adottare o per chi ha smarrito il proprio animale e vuol ritrovarlo, tramite geolocalizzazione. Da giugno scorso Appets ha ingrandito il suo progetto con tante novità. Scopriamole subito.

Le novità di Appets

Un progetto, quello di Marco Pireddu, ideatore e fondatore di Appets, nato un anno fa per amore degli animali, e che come obiettivo ha quello di trovare una famiglia agli animali abbandonati o trovati per strada.

Molte le adozioni, che grazie ad Appets sono state portate a termine, come quella del dolce René, un gatto tutto bianco, che circa un anno fa aveva un appello sul sito, dove cercava disperatamente una famiglia da amare e che finalmente l’ha trovata.

Ma non solo cani e gatti, anche roditori, pesciolini, uccelli e tanti altri che fanno parte della vita quotidiana.

Scopriamo l’e-commerce Happy Pet Shop

Oggi Appets è diventato anche un e-commerce, Happy Pet Shop, dove trovare non solo prodotti utili per i nostri amici a quattro zampe, ma anche consigli e suggerimenti per come vivere felici con il proprio animale. Abbiamo incontrato Marco Pireddu per conoscere le novità dei suoi brillanti propositi.

Se dovessi tirare un bilancio su Appets, ti puoi reputare soddisfatto?

“Direi che è andata bene, oltre le aspettative sinceramente, il che mi rende orgoglioso. Abbiamo investito tempo e risorse per creare una seconda versione di Appets, migliorata in diversi aspetti grazie al feedback ricevuto dai nostri utenti. Da quel momento il numero di annunci si è triplicato. Di conseguenza, anche il numero delle adozioni è incrementato sensibilmente, ma non ci basta. Sappiamo che avere un pet in famiglia apporta numerosi benefici e portiamo avanti la nostra missione che è quella di incrementare il numero di adozioni di pet in famiglia entro i prossimi 5/10 anni.”

Hai creato un e-commerce innovativa, dove proponi dei Box Happy Pet, dei kit completi per l’accoglienza, il gioco e la cura del cane. Di cosa si tratta in specifico?

“Anche Happy Pet, come Appets, è una mia idea innovativa essendo il primo che non pensa solo a “venderti” un prodotto, ma pensa al benessere sia degli animali che dei proprietari. I Box Happy Pet hanno lo scopo di consigliare gli accessori più adatti e insieme a loro anche delle preziose informazioni. Partendo dal concetto che un proprietario informato e un pet educato sono la base di una serena e piacevole convivenza, i box servono proprio a questo. Ricevi gli accessori giusti e le informazioni che ti faranno da guida per superare le difficoltà che si possono presentare e conoscere le esigenze del cane. Cani felici, proprietari felici, rapporto migliorato.”

Oltre ai Box Happy Pet, quali saranno le novità di Appets, nella nuova stagione? 

“Stiamo già costruendo il percorso per le novità della prossima stagione, impronta dopo impronta! Rimuoveremo dagli store le app così da lasciarci più spazio per sviluppare Appets.it (che resterà sempre attivo e gratuito) e i Box Happy Pet. A quanto detto prima sui benefici a cui puntano i Box, vogliamo aggiungere l’aspetto delle donazioni, dove per ogni box venduto ci impegniamo a donare una parte del ricavato alle associazioni, i rifugi, e via dicendo. Insomma, si tratta di vendere un prodotto che se avrà successo, ci aiuterà a migliorare il sito di Appets e al contempo a anche il rapporto dei proprietari con il proprio pet. Sento pochi dire “ho un meraviglioso rapporto con il mio cane”. Lavoriamo alla nuova stagione perché sia il contrario.”

Secondo te, cosa vuol dire adottare un animale tramite un social, come è cambiata negli anni questa tendenza? Vedi più opportunità oggi per gli animali che cercano casa, rispetto a prima che si andava al canile per scegliere e adottare un cane? Quanto può aiutare un’ app o un sito apposito?

“Adottare un animale vuol dire prendersi un impegno molto importante: non importa quanto si è preparati, bisogna essere consapevoli che potrebbero accaderti un gran numero di cose imprevedibili. Che poi lo si faccia tramite un social, un sito, una colonia, un canile, dal mio punto di vista personale è indifferente, a patto che chi fa questa scelta sia disposto ad amarlo ciecamente e rispettare l’impegno preso. La tecnologia è parte della nostra vita e se sfruttata bene può aiutare parecchio, ma…”

“Ma”… Cosa?

“Ma per fortuna ci sono le persone dietro alla tecnologia! E nel nostro caso sono tutte quelle che ogni giorno si prendono cura degli animali che troviamo negli annunci dei siti, sui social o anche nei canili e colonie. Senza di loro, senza il loro impegno, senza le loro cure, senza i loro controlli pre-affido/post-affido, parliamo di aria fritta. Li ringrazio tutti di cuore.”

pireddu

Cosa ti auguri con il nuovo progetto?

“Di vedere molte più persone, famiglie, ragazzini, bambini e sopratutto animali felici. Come? Con un Pet che possa migliorargli la vita, meglio se tolto dalla strada o trovato tramite un volontario.”

Adottare un animale è sicuramente un gesto che ci cambierà in meglio. Ringraziamo Marco Pireddu per la sua disponibilità, e soprattutto perchè ha creato questo suo progetto che ci auguriamo riesca a dar una famiglia a tanti animali soli e abbandonati.

Seguite anche voi Appets.it, magari il vostro amico a quattro zampe è lì che vi aspetta.

di Antonella Tomassini

 

Editor's choice
Search