Diritto di Vivere: il rapper AstroDis lancia un brano in difesa degli animali
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Diritto di Vivere: il rapper AstroDis, lancia una canzone per il rispetto degli animali

Alex Castro, in arte AstroDis, rapper milanese, vegan grazie alla musica, lancia Diritto di Vivere. Un brano che parla di allevamenti intensivi e che mostra scene forti su cosa succede realmente agli animali da reddito prima di diventare cibo. Il video è stato girato e montato da Terzo della Bazerecords nei pressi di Cologno nord.

Il giovane rapper racconta Diritto di Vivere

La sensibilità di AstroDis, appena 20 anni, si percepisce subito dal testo della canzone, parole che toccano il cuore, che ci commuovono e che ci fanno sperare solo nel cambiamento.

“Negli allevamenti intensivi di pollami e bestiami tutti hanno destini disumani e legati tra di loro, contusi per affari legali nonostante i soprusi non morali e letali. Ah. (Questi) Animali, nati come carni per le braci, hanno stressi innaturali e vivono da vegetali in spazi che non gli fann fare i movimenti più banali per raggiungere al più presto i pesi necessari.”

Incontriamo AstroDis per conoscerlo meglio e raccontarvi la sua esperienza nel mondo veg

Alex, tu utilizzi la musica rap per divulgare le ingiustizie che avvengono nel quotidiano, ma con Diritto di Vivere hai voluto mettere in evidenza il rispetto per gli animali. Come ti è venuta l’idea di  unire le tue passioni: la musica e gli animali?

Ho sempre ambito di poter far musica per influenzare più persone possibili, nel prendere posizione riguardo ciò che non va in questo mondo, o che potrebbe andare meglio. Di conseguenza mi piace informarmi riguardo svariate cose e facendo qualche ricerca ho scoperto cosa c’è realmente dietro un allevamento intensivo.

Il tuo brano Diritto di Vivere è un motivo forte che fa riflettere: immagini girate in allevamenti intensivi e mattatoi, che in poco piu di tre minuti fanno capire la realtà di ciò che succede agli animali da reddito e le sofferenze che subiscono. Come nasce quindi, questo brano?

Dopo circa sei mesi di ricerche e informazioni ho deciso di aver l’obbligo morale di divulgare quanto scoperto (informazioni accessibili a tutti, che però non tutti hanno voglia di scoprire) e di scrivere ‘Diritto di vivere’, pubblicata insieme a ‘La Lama del Microfono Mixtape’, disponibile su SoundCloud.

Guarda il video di AstroDis

Quanto è importante condividere le proprie scelte etiche oggi in rete: divulgare con parole, arte che gli animali non sono cibo?

Importantissimo, e confermo con le parole finali del testo Diritto di Vivere: “La vita è di tutti quanti e tutti gli animali son esseri viventi e non prodotti alimentari.”

Nel video vengono inquadrati due ragazzini che mangiano un hamburger: nella vita di tutti i giorni cosa dice Alex, davanti a scene come queste?

Quando vedo due ragazzi mangiare degli hamburger mi limito a dir loro con entusiasmo che ho scritto una canzone sulla carne e gli invio il brano, poi gli chiedo cosa ne pensano.

Quale è il messaggio che vuoi lanciare con Diritto di Vivere?

Il messaggio che vorrei trasmettere agli ascoltatori è di fare scelte più consapevoli, informarsi e di muoversi di conseguenza.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Ho molti progetti futuri ma tutti in stand-by, sono alla ricerca di beatmaker e musicisti, molto probabilmente tra non molto uscirà una mia intervista su Radio Veg.it, e forse a Pasqua scendo a Padova a cantare la mia canzone in live più qualche altra canzone sull’ambiente.

Le parole di AstroDis ci illuminano, e ci fanno pensare in un futuro migliore costruito dai giovani.

Per seguire AstroDis clicca qui

di Antonella Tomassini

 

 

 

 

Editor's choice
Search