Intervista a Christian Nuvoli: quando l’oste è vegano.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Intervista a Christian Nuvoli: quando l’oste è vegano.

Stasera intervistiamo con piacere per la rubrica “I nostri chef”, Christian Nuvoli, che sui social è conosciutissimo con il nome di Oste Vegano ed è autore di alcune ricette deliziose e cruelty free, pubblicate su Ilvegano.it.

Oste Vegano, bolognese di nascita, come lui stesso si definisce non è un cuoco ma adora sperimentare, cucina per passione e ama gli animali. Il suo animo gentile traspare immediatamente nei fantastici piatti che realizza, colorati dalle verdure di stagione e ricchi di profumi e spezie invitanti.

Scambiamo quattro chiacchiere con Oste Vegano per conoscere la sua storia e condividerla con voi tutti che ci seguite.

Quando sei diventato vegano e perché?
Seguo un’ alimentazione vegana da diversi anni ma non ho un veg-compleanno.
Mi sono avvicinato a questa alimentazione esclusivamente per etica e grazie ai miei due conigli nani Bonnie e Loki, che mi hanno fatto capire con un solo sguardo che se non mangiavo coniglio potevo benissimo non mangiare nessun altro cucciolo.

Come è nata la tua passione per la cucina?
Cucinare mi è sempre piaciuto, da quando ho cambiato alimentazione mi piace ancora di più e sopratutto lo trovo molto più divertente. Cercare di fare sempre piatti nuovi è una sorta di sfida, un cercare di migliorarmi costantemente.
Oltre a questo, sono allergico alla soia e quindi diventa anche una necessità cucinare visto che buona parte di prodotti pronti in commercio è a base soia.

Sulla tua pagina Facebook, Oste Vegano, ci presenti foto di piatti deliziosi e nutrienti, ideali per chi segue un alimentazione vegana. Da dove prendi spunto?
Nei miei piatti c’è ciò che mi piace e spesso i prodotti che la stagione ci regala. Leggo molto (ultimi due libri acquistati ‘Le proteine vegetali’ dello chef Beria e ‘Fai colazione [e bruch] a casa!’ di Tiziana Alberti ottima cuoca e persona speciale) e cerco sempre di scoprire sapori nuovi. Non replico mai una ricetta, cerco di cambiarla e farla diventare anche un po’ mia. Molto più frequentemente invento… Ogni piatto ha la sua storia, il suo profumo ed il suo sapore.

I tuoi amici onnivori come reagiscono ad un invito a cena a casa tua?
Al primo invito solitamente si aspettano di mangiare solo una insalatina e di dover poi andare a mangiare una pizza… ma solitamente nessuno se va mai a stomaco vuoto, anzi.
In realtà Oste Vegano nasce per dimostrare che si possono fare tanti piatti ottimi usando semplicemente cereali, legumi, frutta, verdure e semi.

Cosa ne pensi del fatto di chiamare una bevanda o un  piatto veganizzato con lo stesso nome di un piatto che contiene derivati animali, tipo il latte di soia, le polpette di fagioli, l’arrosto di seitan, ecc?
È una semplice convenzione, una comodità e non ci vedo nulla di male.

E cosa pensi delle polemiche tra vegani e onnivori?
Trovo tutte le polemiche sterili ed inutili. Non esistono onnivori e vegani, esistono esseri umani più o meno empatici. Quando si capirà che coltiviamo cereali e utilizziamo acqua per ingrassare animali per ucciderli mentre potremmo usare quei cereali e quell’acqua per sfamare e dissetare l’intera popolazione mondiale forse potremo fare un passo avanti.

Quale è il tuo obiettivo futuro?
Vorrei aggiornare più spesso Oste Vegano (almeno una volta a settimana) e di conseguenza cucinare di più piatti nuovi ma non sempre i tanti impegni mi lasciano tempo per chiudermi in cucina… l’obiettivo è quello di avere più tempo per una delle mie passioni!

Tra i tuoi obiettivi vorresti aprire anche un ristorante vegan?
Sinceramente mi piacerebbe… ma non sono poi ancora così bravo. Ho già anche un’idea di come farla (perché ovviamente sarebbe un’osteria ) ma non so se riuscirò mai a realizzarla.

Nella tua regione come viene vissuto il veganesimo?
L’Emilia-Romagna è la patria del maiale e della pasta all’uovo per cui quando esci a cena e vai in un ristorante tradizionale è sempre una scommessa quello che mangerai… sicuramente negli ultimi periodi è cresciuta l’offerta anche di ristoranti con cucina vegetale, a Bologna ad esempio ci sono Botanica Lab e Radici che insieme a Cambio Logico a Forlì sono delle vere e proprie eccellenze.

Da quando hai intrapreso l’alimentazione vegan hai trovato miglioramenti per il tuo organismo?
Le analisi del sangue son perfette, cosa che prima non lo erano. Mi sento meno pesante e più in salute.

Il tuo piatto forte?
I primi piatti e i pesti anche se il piatto più divertente sono i pancakes.

Ringraziamo Christian Nuvoli per aver condiviso con noi, la sua esperienza vegana, e continuate a seguire le sue magnifiche ricette sulla sua pagina Facebook Oste Vegano, e nella nostra rubrica I nostri chef.

E chissà domani ci mettiamo ai fornelli con lui e prepariamo i suoi coloratissimi pancakes, visto che ci è venuta l’acquolina in bocca. 😉

di Antonella Tomassini

 

We will be happy to see your thoughts

Leave a reply

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Search