Quando lo sport incontra il veganesimo: scopriamo chi è Vegan Muscle.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Quando lo sport incontra il veganesimo: scopriamo chi è Vegan Muscle.

Quando lo sport e il veganesimo si incontrano, un binomio perfetto.

Chi ha detto che per avere muscoli forti e potenti bisogna mangiare le proteine animali sicuramente non conosce la storia di Vegan Muscle, ossia Massimo Brunaccioni, nato nel 1985, di Gallarate, di professione  atleta, personal trainer, e vegan coach.

La sua pagina Facebook è seguitissima da moltissime persone, interessate ai suoi consigli sullo sport e anche alle sue sfiziose ricette cruelty free. Un modo sarcastico, quello suo di dimostrare che i muscoli crescono anche senza bisogno di nutrirsi per forza con pollo, uova e carne.

Massimo ha cominciato a interessarsi al mondo dello sport fin da bambino, oggi la sua disciplina è il bodybuilding gareggiando nella categoria Men’s Physique ed il CrossFit.

Lo sport è fondamentale, tanto che oltre ad essere una passione, rappresenta come lui stesso afferma un punto fermo insostituibile e una forma di meditazione, la miglior cura in assoluto contro le tensioni e lo stress causato dalla vita frenetica che siamo abituati a vivere tutti i giorni. Il suo consiglio è quello di praticare almeno un’ora al giorno ad una disciplina che in qualche maniera possa divertire dedicando un po’ di tempo a se stessi.

chisono2-300x447Appassionato non solo di sport ma anche di nutrizione e di biochimica, Massimo ha continuato il suo percorso sportivo, aggiornandosi continuamente, ed è per questo che ha deciso di intraprendere la scelta di vita vegana, sia per motivi etici ma allo stesso tempo salutari. Grazie all’arrivo in casa del suo cagnolino Luce, si creò un forte feeling, che gli ha permesso di conoscere l’amore verso tutti gli animali, capendo che anche gli animali provano sentimenti ed emozioni al pari degli uomini, ed è stato allora che ha deciso di non nutrirsi più di carne, pesce e in poco tempo eliminando anche i derivati animali.

Leggiamo sul suo blog “…la scelta vegana etica rappresenta il più grande atto di rispetto che una persona possa compiere verso il mondo animale, verso tutte quelle creature senzienti, capaci di gioire e di soffrire, e proprio per queste ragioni meritevoli di vivere, come noi, una vita lunga e felice.”

Ovviamente, conoscendo i risvolti positivi della scelta vegana a livello salutistico, e soprattutto nel mondo dello sport, Massimo consiglia di informarsi e avere il coraggio di abbandonare le vecchie abitudini alimentari per ritrovare il benessere fisico.

Tra i suoi primati sono da segnalare, nel  2015 il 2° posto ai campionati italiani di Natural Bodybuilding nella categoria Men’s Physique e il 5° posto al LUDUS MAXIMUS (una delle gare più importanti della IFBB, la federazione di bodybuilding per eccellenza) a Roma qualificandosi così per i giochi del Mediterraneo.

Inoltre ha partecipato come relatore al “The China Study Tour” nelle principali città italiane (Milano, Bologna, Torino, Rimini, Modena, Roma, Bari), fa conferenze sul mondo dello sport e veganesimo, in tutta Italia, ed è uno dei protagonisti del primo calendario di atleti vegani “THE ITALIAN VEGAN MEN”.

Certamente, guardando la sua perfetta forma fisica, quella del nostro Vegan Muscle è la dimostrazione, che gli alimenti di origine animale non servono per avere muscoli potenti e scolpiti e che al contrario sono dannosi alla salute.

Per avere una perfetta forma fisica bisogna cibarsi di alimenti vegetali e Vegan Muscle è  un esempio straordinario.

Per saperne di più

Pagina Facebook “Massimo Brunaccioni – VEGAN fitness athlete”

di Antonella Tomassini

 

Search