Green London: come visitare Londra in modo ecologico. | ilVegano.it
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Green London: come visitare Londra in modo ecologico.

Si chiama Green London, ed è una mappa per scoprire Londra. Ma non solo, infatti Green London è un perfetto vademecum per mangiare – bere – comprare – dormire ad impatto zero (o quasi).

La cartina, elaborata da Richard Hammon, in collaborazione con GreenTraveller eVisitEngland, ha raccolto il maggior numero di informazioni da un lato per aiutare il turista a ridurre al minimo il proprio impatto sulla bellissima città di Londra, e dall’altro per promuovere quelle realtà londinesi che pongono al centro del proprio modello di business l’ecologia.

green london1Una mappa dalla grafica invitante e rassicurante che indirizza il turista-ecologico verso i suoi desideri attraverso le varie sezioni:

– dormire
sleep-green: dagli alberghi completamente arredati con materiale di riciclo a quelli che supportano progetti per la salvaguardia della natura;

– mangiare bere
eat/drink-greenristoranti vegetariani dove si servono piatti con prodotti di stagionepub che propongono solo drink biologici, o wine bar dove il vino è rigorosamente biologico e locale;

– comprare
shop-greenmarket e piccoli esercizi dove si vendono prodotti locali e biologici;

– visitare
visit-green: i musei londinesi più sostenibili, ma anche le piazze e i parchi in regola con le linee dell’eco-compatibilità (dei materiali e delle strutture).

Richard Hammond propone itinerari insoliti, seguendo le piste ciclabili lungo i suggestivi canali del Tamigi e dedica grande spazio ai London’s Markets, i mercatini tipici della città, dove è possibile acquistare di tutto (dal nuovo all’usato) e dove fioriscono numerosi locali che propongono menù a chilometri zero con un’offerta gastronomica spesso sconosciuta al turismo di largo consumo.

La guida è disponibile in formato cartaceo in otto Tourist Information Point della città, ma può essere anche scaricata in formato digitale sul sito di Green Traveller – sezione prodotti digitali – di cui Hammond è fondatore. Dalla pagina si può accedere anche al trailer video in cui l’autore spiega le finalità della guida.

Fonte: http://www.yeslife.it/

Search