Come aprire una gastronomia vegana.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Come aprire una gastronomia vegana.

Il movimento vegano è esploso negli ultimi anni spopolando tra persone di ogni genere ed età e diventando quasi un trend anche tra le celebrità. Alla base della filosofia vegana c’è l’impegno nel ridurre al minimo ogni interferenza con il ciclo naturale e di eliminare per quanto possibile ogni danno provocabile agli animali.

Nella pratica consiste nell’eliminazione dalla propria dieta di ogni alimento di origine animale, viene da sé la necessità di sostituire tali alimenti con altri altrettanto nutritivi.
Non solo una moda o una scelta morale ma anche, perché no, un’occasione per sperimentare con il cibo provando nuove combinazione e riscoprendo sapori, alimenti ed abbinamenti a cui non siamo più abituati ma che sicuramente sono molto salutari e da qui, probabilmente, la sua popolarità sempre maggiore.
Indubbio è anche il fatto che le diete di tipo vegano, con attenzione anche agli alimenti biologici, apportino svariati benefici alla salute.

La dieta vegana è infatti a base di cibi altamente nutritivi e semplici come frutta e verdura freschi, legumi, cereali, farine integrali e biologiche e alimenti come tofu, seitan e tempeh.

Il numero di consumatori che scelgono prodotti vegani è in costante e rapido aumento, ad accelerare la diffusione dell’alimentazione vegana è stata probabilmente complice la sempre maggiore informazione ed attenzione dei consumatori per ciò che concerne un’alimentazione sana e più consapevole nonché la facilità con cui tali informazioni si possono reperire in rete.

Va da sé la conclusione che aprire un’attività legata all’alimentazione di tipo vegano sia un’interessante idea di business, nonché con un alto potenziale remunerativo e un vantaggio sulla concorrenza grazie alla varietà ed originalità dell’offerta.

Perchè aprire una gastronomia vegana

Una valida opzione è quella di scegliere il modello della gastronomia e quindi aprire una gastronomia vegana, ovvero offrire solamente il servizio d’asporto senza il consumo in loco. Questo soprattutto perché la metratura necessaria per la location è decisamente inferiore rispetto a quella di un ristorante ed anche il personale può essere ridotto al minimo, permettendo di investire in una cucina di qualità riducendo i costi.

L’iter burocratico e i requisiti

Pur non essendo necessari particolari requisiti personali o titoli di studio, requisito fondamentale è l’attenzione alla qualità dei prodotti e all’originalità delle ricette nonché un minimo di intuito imprenditoriale.

Fare seri corsi di cucina veganacrudistamacrobiotica e di scienza dell’alimentazione è altamente raccomandato anche per chi ha già doti culinarie importanti.

Se non si dispone di esperienza o dimestichezza con la cucina vegana si può optare per uno chef specializzato nel settore che possa offrire ai clienti una cucina di prima scelta.

L’iter burocratico da seguire non è diverso da quello per aprire una gastronomia tradizionale.

  • Apertura di una Partita Iva
  • Iscrizione presso la Camera di Commercio come attività artigianale
  • Regolazione della propria posizione contributiva INPS e INAIL
  • Ottenimento della licenza sanitaria dei locali
  • Ottenimento del libretto sanitario per tutti gli addetti
  • Comunicazione di inizio attività al Comune

L’investimento necessario per una gastronomia vegana

costi per aprire una gastronomia vegana possono variare da quelli necessari per una gastronomia tradizionale, complici di ciò le materie prime più costose ed i macchinari necessari per particolari tipi di lavorazione dei prodotti.
Una stima media dell’investimento iniziale, per una gastronomia vegana di piccole dimensioni e con attrezzature minime, è di circa 45.000 euro.

Il franchising

Aprire una gastronomia vegana presenta un investimento necessario abbastanza importante ma con la soluzione del franchising tale somma può essere ridotta notevolmente.

Inoltre affidandosi ad una marchio già attivo sul mercato si può beneficiare dell’assistenza continua, della formazione e di tutti gli altri vantaggi offerti dai marchi franchisor, anche dopo l’apertura dell’attività.

di Madalina Girbovan
fonte. https://www.aprireinfranchising.it/aprire-gastronomia-vegana

We will be happy to see your thoughts

Leave a reply

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Search