Arance: gli agrumi tipici della stagione invernale che fanno bene alla salute.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Arance: gli agrumi tipici della stagione invernale che fanno bene alla salute.

Il periodo migliore per gustare le arance, agrumi ricchi di proprietà benefiche per il nostro organismo, apprezzate soprattutto per l’elevato contenuto di vitamina C, che favorisce l’assorbimento del ferro nei cibi vegetali è da novembre a febbraio.

Originarie della Cina e giunte in Europa nel XIV secolo grazie ai marinai portoghesi, esistono diverse specie ma le più note sono le arance dolci, quelle amare e le arance rosse di Sicilia.

Questo frutto invernale non è soltanto utile per prevenire il raffreddore e l’influenza, ma ha tantissime proprietà: alcuni studi hanno dimostrato che hanno proprietà anticancro, soprattutto quelli che riguardano la pelle, lo stomaco, il colon, i polmoni e il seno.

Utili per il sistema immunitario, le arance sono infatti ricche di antiossidanti, che aiutano anche a prevenire i disturbi cardiovascolari, a regolare la pressione e ad abbassare il colesterolo.

Alleate della salute del cervello e quella dei reni, prevengono la formazione di calcoli renali, grazie all’acido citrico contenuto che è in grado di abbassare l’acidità delle urine.

Il consumo di arance è utile anche in caso di acne, foruncoli e ulcere cutanee.

Il frutto è composto da acqua, vitamine, sali minerali come potassio, calcio, magnesio, fosforo e fibre.

Sono poco caloriche: 100 g di arance contengono circa 47 calorie e poiché sono ricche di molta acqua,  sono indicate per chi vuol  dimagrire, o mantenere il peso forma.  Proteggono gli occhi, rafforzano le ossa e i denti e contrastano lo stress e la depressione.

Grazie alle fibre, contenute aiutano a combattere la stitichezza.

Oltre che mangiarle fresche a spicchi o spremute le arance si prestano per molte ricette in cucina, possiamo realizzare insalatone, o marmellata, torte, biscotti e creme.

Le arance non hanno specifiche controindicazioni, ma è opportuno chiedere al proprio medico nel caso di allergie, o se si assumono farmaci per cure specifiche.

Leggi anche

FANTASIA IN TAVOLA, L’INSALATA DI ARANCE E RAPE ROSSE.

di Antonella Tomassini

Search