Alfa - Alfa, l’erba medica per il nostro benessere. | ilVegano.it
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Alfa – Alfa, l’erba medica per il nostro benessere.

L’alfa- alfa è una pianta medica appartenente alla famiglia delle leguminose, dagli svariati utilizzi ma conosciuta da sempre come erba di foraggio, usata sia in cucina, usando i semi per la preparazione dei germogli e sia in fitoterapia, dove si utilizza la pianta intera fiorita, escluse le radici.

Il termine alfa-alfa è di origine araba e significa “padre di tutti gli alimenti”, originaria del Mediterraneo orientale e dell’Asia occidentale. Ha foglie molto simili a quelle del trifoglio con fiori di colore violaceo.

L’alfa- alfa è ricca di principi nutritivi, composta da vitamine A, B, B1, B2, B6, C, D, E, K, acido folico, proteine, sali minerali come fosforo, calcio e potassio, antiossidanti come clorofilla e betacarotene, fibre solubili e insolubili e saponine.

Ha azione rimineralizzante, quindi è un ricostituente, nutriente e corroborante, stimolante.

Consigliata soprattutto nelle convalescenze, riduce la quantità di colesterolo nel sangue, favorisce la riduzione dei trigliceridi, la coagulazione del sangue e si usa anche per perdere peso grazie all’effetto saziante prodotto dalle fibre.

Utile per il fegato, per purificare il sangue, facilita e favorisce la digestione, supporta il sistema immunitario.

Si consiglia di non esagerare nelle dosi consigliate per uso terapeutico e di non utilizzarlo se si usano altri farmaci, poiché potrebbero fare contrasto. Inoltre non bisogna consumare i semi non germogliati poiché possono creare squilibri come stati di anemia, riduzione di piastrine e globuli bianchi.

alfa-alfa-germogli-coltivatiPossiamo facilmente preparare i germogli in casa, se abbiamo un germogliatore o ponendo i semi semplicemente in vaschette di ceramiche, generalmente nascono da 4 a 6 giorni a temperatura ambiente.

Basta mettere in ammollo per 12 ore due cucchiai di semi  di alfa-alfa, scolarli in un colino e sciacquarli sotto l’acqua corrente, disponendoli nella vaschetta per la germogliazione e spargendoli su tutta la superficie.

Copriamo i semi con il coperchio e per i primi giorni li lasciamo al buio. Quando i germogli cominciano a crescere, spruzziamo un po’ di acqua per due volte al giorno. E quando raggiungono i 4 cm e cominciano a venir fuori le foglioline leviamo il coperchio e poniamoli alla luce, vaporizzandoli anche 3 volte al giorno. Quando il germoglio diventa verde brillante è pronto per essere consumato.

I germogli di alfa-alfa si possono usare crudi nell’insalata, per condire panini, per preparare salse ma anche per fare ottimi infusi , con 1-2 cucchiaini di alfa-alfa, foglie essiccate e 1 tazza di acqua bollente. Lasciamo in infusione 10-20 minuti, poi filtriamo.

In commercio si trovano anche integratori di alfa alfa, compresse, infuso o tintura madre.

di Antonella Tomassini

Germogli di Erba Medica Alfa-Alfa

Voto medio su 123 recensioni: Da non perdere

€ 1.85

Search