Stella McCartney e Parley for the oceans: nasce la collaborazione per pulire gli oceani dalla plastica.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Stella McCartney e Parley for the oceans: nasce la collaborazione per pulire gli oceani dalla plastica.

Stella McCartney, la famosa stilista inglese eco- friendly e Parley for the oceans, associazione impegnata nella salvaguardia delle acque degli oceani si uniscono per una moda ecosostenibile.

parley_web_banners3_cover-imageLo scorso 8 giugno, durante il World Oceans Day, la giornata internazionale degli oceani, nel quale si discute della salute dei mari e dell’inquinamento, la stilista, figlia del celebre Paul, ha dichiarato che collaborerà con l’associazione per lanciare una linea di abiti e accessori realizzati con un filato creato con la plastica riciclata e completamente sostenibile ed ecologico, come del resto già tutte le collezioni della stilista.

Dal 2015 Parley for the oceans, raccoglie nelle acque delle isole delle Maldive circa 120 tonnellate di rifiuti ogni mese, ma l’obiettivo è quello di rendere attivo il progetto in più isole possibili e di espanderlo in tutto il mondo.

La stilista qualche anno fa aveva realizzato con Parley, una collezione Adidas by Stella McCartney, ed ora daranno vita sempre con Adidas ad una collezione speciale di sneacker Parley Ultra boost x color bianco, ad indicare lo sbiancamento dei coralli e sarà realizzata anche un’edizione limitata dello zaino Falabella, che prenderà il nome di Ocean Legend, che riporterà il simbolo della Sea Shepherd Conservation Society, dedicato a Paul Watson, attivista noto per essere co-fondatore di Greenpaeace e presidente della Sea Shepherd.

Gli articoli saranno in vendita dal 28 giugno sul sito dell’Adidas e una parte del ricavato andrà a Sea Shepherd.

GettyImages-648567458Certamente anche la moda si rende partecipe di questo grande cambiamento, molti infatti, sono gli stilisti interessati a problematiche ambientali, che hanno iniziato ad usare tessuti innovativi e cruelty free, creando preziose fibre e trasformando i rifiuti di plastica o gli scarti alimentari, una sfida che viene accettata a cuore aperto da moltissimi brand negli ultimi anni.

E sulle passerelle finalmente sfilano non solo abiti eccentrici per un look all’ultima moda ma anche abiti che esprimono il nostro pensiero etico e la nostra personalità.

Una maniera intelligente per salvaguardare i mari e l’ecosistema.

Una bella sfida che condividiamo con grande entusiasmo poiché come afferma Stella McCartney gli oceani sono una parte vitale del nostro pianeta e dobbiamo fare di tutto per salvarli. 🙂

di Antonella Tomassini

 

Search