Scopriamo i benefici dell'alimentazione vegan-crudista.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Scopriamo i benefici dell’alimentazione vegan-crudista.

L’alimentazione crudista prevede l’uso del cibo crudo anziché cotto, ed è ricca di frutta, verdura, noci e semi. Molti si chiedono perché essere crudisti?  Il motivo è  per un fatto salutistico, se pensiamo che l’uomo è l’unico essere sul pianeta che cuoce i cibi, pur essendo idoneo a mangiare senza l’uso del fuoco, possiamo creare una relazione tra cibo e malattie. E’ risaputo che con il calore il cibo perde le caratteristiche nutrienti, proteine e vitamine, che le verdure crude sono più digeribili, rispetto a quelle cotte,  e che i cibi cotti producono maggiori scorie nel nostro organismo, che gli organi di eliminazione non svolgono nel mondo giusto il proprio lavoro, e che quindi queste scorie, in qualche maniera finiscono da qualche altra parte, intossicando l’organismo, creando così la malattia.

La dieta crudista prevede il 75% di consumo di frutta, 20 % di verdure e il 5% di semi e noci.

Ovviamente all’inizio chi sceglie di intraprendere questa scelta avvertirà spesso fame, poiché se i villi intestinali sono ostruiti dai prodotti di scarto di cui parlavamo prima, il nostro corpo non assimila le sostanze nutritive.  Quindi  l’organismo si ripulirà tramite la nostra alimentazione crudista e richiederà meno cibo rispetto alla fase iniziale. La cottura dei cibi altera il cibo, i grassi subiscono ossidazione, producendo radicali liberi, le proteine vengono denaturate,  le vitamine e gli enzimi eliminate,  quindi avviene nel nostro organismo un accumulo di tossine, infiammando e irritando i tessuti. Ecco perché è preferibile consumare cibi crudi, per ottenere una buona salute, ed è importante anche avere un’ attività fisica e il sonno che ci permette di recuperare le nostre energie, stare all’aria aperta per eliminare le impurità, aver cura dei segnali che il nostro corpo ci manda. Scopriremo solo così la vera salute. Il crudismo è un scelta da fare gradualmente, oltre all’alimentazione sono da modificare tutte le attività sbagliate che ogni giorno possono influire negativamente sul nostro organismo, quindi è un processo lento che richiede molto impegno.

Leggiamo dal libro di Laura Fiandra e Marina Pucello, chef vegan di Naturalmente crudo, Il vegano per le feste, cosa è il crudismo.

“Il crudismo è un vero e proprio tsunami che rivoluziona la tua vita, le tue emozioni, i tuoi pensieri, le tue amicizie, le tue abitudini, la tua salute. Il crudismo non è una dieta, è molto di più, è una filosofia di vita, sono vibrazioni nuove che ti senti addosso, connessioni con te stesso, con la Madre Terra, con l’Universo.

Ti senti pieno di una energia che non avevi mai provato, neanche a vent’anni, e poi lucidità mentale, benessere psico-fisico, una gioia nuova che ti pervade: questo perché mangi cibo crudo, cibo che non sta sugli scaffali, cibo che prende la luce, il calore, il magnetismo del sole, cibo vibrante, cibo ricco di enzimi e quindi a costo digestivo zero. Proprio così: il nostro corpo, per digerirlo, non ha bisogno di rubarci l’energia, e quindi siamo liberi d’impiegarla tutta nel relazionarci agli altri, al mondo, alla nostra vita e alla nostra missione esistenziale.”

Ricordiamoci allora di volerci bene.

di Antonella Tomassini

 

 

 

 

 

 

 

Search