Come preparare le empanadas vegane.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Come preparare le empanadas vegane.

Le empanadas sono un piatto tipico dell’America Latina, soprattutto dell’Argentina dove si cucinano durante le feste, e sono conosciute per essere lo street food più apprezzato della cultura ispanica.

Sono dei fagottini a forma di mezzaluna, che ricordano i panzerotti pugliesi, di cui si possono assaggiare numerose versioni, ma la ricetta originale prevede le empanadas ripiene di carne, verdure e spezie piccanti.

Ovviamente noi abbiamo veganizzato questa ricetta, creando un delizioso e stuzzicante piatto, ideale per un aperitivo o un pranzo all’aria aperta.

Nella nostra versione cruelty free le protagoniste sono le verdure, potete usare quelle di stagione e quelle che avete in frigo o semplicemente quelle che più vi piacciono.

Difficoltà

0 0

Tempo di preparazione

75 minuti

Per 4 persone (circa 14 empanadas)

Ingredienti

Per l’impasto

130 ml  di acqua tiepida

250 g di farina (potete usare semintegrale e semola rimacinata di grano duro)

20 gr. di  Olio evo

Un pizzico di sale fino

Per il ripieno

200 gr. di granulare di soia

2 peperoni

100 gr di olive denocciolate

1 cucchiaio di pinoli

1 cucchiaio di uva passa

1 cipolla

1 spicchio di aglio

Cumino, paprika e peperoncino in polvere

Olio evo

Sale

Preparazione

Prepariamo l’impasto, mettiamo nell’acqua tiepida un pizzico di sale e lo facciamo sciogliere. Su una spianatoia o in una ciotola capiente, impastiamo le farine con l’olio, aggiungendo l’acqua piano piano finchè otteniamo una palla liscia ed elastica.

Lavoriamo con le mani per circa 10 minuti e lasciamo riposare a temperatura ambiente l’impasto in una ciotola per 30 minuti, ricoprendolo con la pellicola.

A questo punto prepariamo il ripieno, laviamo le verdure, affettiamo la cipolla e tagliamo a cubetti i peperoni, mettiamo a soffriggere in una padella capiente con un goccio di olio insieme all’aglio e lasciamo stufare per 10 minuti a fuoco basso.

Nel frattempo in un pentolino con l’acqua facciamo reidratare il granulare di soia, per circa 10 minuti, lo scoliamo e dopo averlo strizzato, lo aggiungiamo insieme ai peperoni in padella, mescolando bene gli ingredienti.

Uniamo un pizzico di sale, le olive tritate, i pinoli e l’uva passa (dopo averla lasciata in ammollo in acqua tiepida per 10 minuti circa e strizzata), e infine le spezie, lasciando cuocere per altri quindici minuti.

Stendiamo ora la pasta con il mattarello e facciamo una sfoglia sottile di circa 2mm, con un coppa pasta o una tazza formiamo dei cerchi di circa 12 cm, e farciamo con un cucchiaio di ripieno al centro richiudendo bene i bordi, dopo averli bagnati con l’acqua, proprio come se state facendo i ravioli.

Inforniamo a 180° le empanadas, dopo averle sistemate su una teglia ricoperta con carta da forno per circa 20 minuti.

Le empanadas si possono anche friggere in abbondante olio caldo finchè diventano dorate da entrambi i lati.

Sapori e profumi di posti lontani inonderanno la vostra casa, le empanadas sono una vera delizia da provare. 😉

Trovate le mie ricette golose sul libro Pianeta Vegan, riflessioni e ricette per un mondo cruelty free, edito da Mediterranee, in libreria o online.

di Antonella Tomassini

Pianeta Vegan
Riflessioni e ricette per un mondo cruelty free
€ 17.5

Search