Latte vegetale, quale scegliere.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Latte vegetale, quale scegliere.

Il latte vegetale è un prezioso sostituto del latte di mucca, diffuso soprattutto tra chi è intollerante o allergico e ha problemi di ipercolesterolemia e tra chi per etica ha scelto di non consumare il latte animale.

In commercio esistono diversi tipi di latte vegetale, scelti soprattutto per la loro gradevolezza e proprietà nutritive. Ovviamente, il latte vegetale non contiene lattosio, ne proteine del latte e non contiene colesterolo, ma dobbiamo stare attenti quando compriamo il latte vegetale, perché a volte, non è detto che sia ipoallergenico, infatti spesso scopriamo di poter essere intolleranti alle mandorle o alla frutta in guscio o all’avena o alla soia.

Scopriamo insieme le caratteristiche dei maggiori latti vegetali in commercio.

Di sicuro il latte di soia è il più conosciuto, contiene proteine e utili molecole chiamate lecitine, che servono ad abbassare il colesterolo. Ricco di acidi grassi essenziali omega 3 e fibre alimentari, di ferro e di vitamina B1. E’ privo di glutine, quindi può essere usato dai celiachi ed è ideale anche per i neonati sotto un anno di età.

Anche il latte di riso per il suo gradevole gusto è molto diffuso, è il latte vegetale con minor grassi, ed è indicato per i bambini, per i celiaci e viene usato per la preparazione dei dolci.

Il latte di orzo, ricco di vitamine e minerali, usato soprattutto da chi soffre di diabete, grazie al suo basso indice glicemico, ed è facilmente digeribile.

Il latte di farro, usato per prevenire l’osteoporosi, grazie alla quantità di calcio che contiene. È ideale per chi pratica sport e per i bambini poiché è un ottimo ricostituente.

Il latte di avena dona energia, contiene acido folico per cui è ideale per le donne in gravidanza ma anche per i bambini, perché ha proprietà rigeneratrici.

Il latte di miglio povero di grassi, è un ottimo rivitalizzante grazie alle sue proprietà nutrienti, ricco di proteine vegetali, minerali e vitamine del gruppo B.  Ideale per i celiachi, infatti non contiene glutine.

Il latte di mandorle è ricco di antiossidanti e minerali, vitamine e grassi polinsaturi, aiuta il nostro sistema cardiovascolare.

Il latte di cocco è una bevanda dolce e contiene la polpa di questo frutto e acqua. Naturalmente ricco di zuccheri, favorisce la formazione di acido laurico, un acido grasso saturo con proprietà antisettiche ed antinfettive.

Il latte di kamut ha un gusto gradevole grazie all’olio di semi di girasole con il quale viene addizionato, contiene sali minerali, fosforo e magnesio, utile per quando siamo affaticati o siamo in convalescenza. Poiché contiene glutine non è indicato per chi  soffre di celiachia.

Ancora poco diffusi e difficili da trovare sugli scaffali dei supermercati , il latte di canapa, ricco di omega 3, proteine e grassi,  e il latte di arachidi, ricco di aminoacidi e antiossidanti, ideale in cucina per preparazione di torte e creme.

A voi la scelta, di certo non potete più dire “se elimino il latte vaccino cosa bevo a colazione!” 🙂

di Antonella Tomassini


Warning: mysqli_query(): MySQL server has gone away in /home/ilvegano/public_html/wp-includes/wp-db.php on line 1877

Warning: mysqli_query(): Error reading result set's header in /home/ilvegano/public_html/wp-includes/wp-db.php on line 1877
Search