Anguria: perché mangiarla anche la notte fa bene.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Anguria: perché mangiarla anche la notte fa bene.

L’anguria è il frutto estivo per eccellenza e si può mangiare in qualsiasi momento della giornata.

Quante volte di notte ci è venuta voglia di una buona e fresca fetta di anguria?  Tantissime è la risposta, ma ovviamente senza esagerare perché se ne mangiamo troppa può arrecare problemi di digestione e aumentare lo stimolo di andare a fare pipì.

anguria-meloni (5) sizedSoprattutto quando fa caldo l’anguria aiuta a combattere l’arsura e non è solo utile per la nostra idratazione e diuresi ma anche per proteggere la pelle se ci siamo esposti troppo ai raggi UV.

Scopriamo le proprietà dell’anguria e perché è il frutto che si può mangiare anche di notte.

L’anguria ha numerosi benefici, essendo ricca di carotenoidi, soprattutto il licopene, è utile per le cellule del cuore, regolando il flusso del sangue e riducendo l’indolenzimento dei muscoli, e per proteggere la salute dei polmoni di chi fuma.

Inoltre questo frutto riduce il colesterolo cattivo e previene l’ipertensione grazie alla vitamina C e al potassio contenuti in essa.

Contiene proprietà antiossidanti e vitamina A, fonte di acqua (circa il 92%) l’anguria aiuta a ridurre la temperatura corporea e a migliorare la ricrescita delle nuove cellule della pelle e dei capelli.

Ecco perché è il miglior frutto da mangiare durante la stagione estiva: fornisce la giusta energia poiché l’anguria è ricca anche di magnesio e vitamina B, utili per combattere la stanchezza e la spossatezza.

E se la mangiamo la notte prima di andare a dormire stimola la produzione di serotonina, favorendo un sonno tranquillo.

L’anguria è senza dubbio un frutto prezioso per fermare la fame d’estate e perdere peso, poichè possiede un ridotto apporto di zuccheri, quelli contenuti in essa infatti, pari al 37%, sono rappresentati dal fruttosio.

E’ consigliabile non mangiare l’anguria a fine pasto, perché il suo alto contenuto idrico potrebbe diluire eccessivamente i succhi gastrici nello stomaco rendendo difficile e lunga la digestione.

L’anguria è sconsigliata alle persone che soffrono di cistite poiché accentua l’infiammazione delle vie urinarie, nutrendo i microrganismi che la causano.

Sicuramente è un frutto che non deve mai mancare sulle nostre tavole e nella dieta di grandi e piccini, e se in estate la notte avete voglia di dissetarvi concedetevi una buona fetta di anguria, certamente vi farà solo che bene. 😉

di Antonella Tomassini

Search