Albicocche: vere alleate della salute.
NON PUOI ASSOLUTAMENTE PERDERE:

Albicocche: vere alleate della salute.

Le albicocche sono il frutto dell’albero Prunus armeniaca, appartenente alla famiglia delle Rosacee, originario dell’Asia, e coltivato negli Stati Uniti, Spagna, Italia, Francia e Grecia che sono i maggiori stati produttori di albicocche a livello mondiale.

Le varietà di albicocca sono molte, anche se i gusti sono simili, le dimensioni ed i colori cambiano a seconda della specie.

L’albicocca comune ha forma ovale e la buccia vellutata, di color dorato tendente al rosso ed è un frutto estivo per eccellenza dal sapore dolce.

Scopriamo perchè le albicocche sono vere alleate della salute.

Sono composte in gran parte da acqua, 86% circa, 1,6 % da proteine, 2 % da fibra alimentare, 9,2 % da zuccheri, 0,2 % da grassi e 0,8 % da ceneri.

Le albicocche sono ricche di betacarotene e licopene, utili per la pelle e contro colesterolo e radicali liberi, minerali e vitamine A e C.

Hanno un apporto calorico basso, 100 g di albicocche contengono 48 calorie ed è per questo che sono considerate vere alleate della salute.

Contengono un alto contenuto di fibre e quindi sono indicate per chi vuol dimagrire poiché donano un senso di sazietà o per chi vuol tenere sotto controllo la glicemia.

L’alta presenza di minerali tra cui potassio, fosforo, sodio, ferro e calcio fa di questa frutta  un valido supporto in casi di anemia, convalescenza e stanchezza e soprattutto il potassio aiuta anche nell’attività fisica, nello sviluppo delle ossa e a regolare il battito cardiaco.

Le albicocche grazie all’alto contenuto di catechine, fitonutrienti flavonoidi sono utili anche per chi soffre di infiammazioni, proteggendo i vasi sanguigni e favorendo la salute degli occhi.

La vitamina A contenuta in esse è in grado di stimolare la produzione di melanina favorendo così l’abbronzatura.

L’albicocca è un alimento antitumorale grazie ai caroteni, sostanze che fungono da antiossidanti proteggendo dal tumore alle cavità orali e ai polmoni.

Inoltre i semi contenuti nel nocciolo dell’albicocca contengono la vitamina B17, il laetrile, una sostanza scoperta nel 1950, da Ernest Krebs jr, il quale sosteneva che il cancro era dovuto a carenza di questa vitamina.

384269-995x658In cosmesi viene utilizzato anche il nocciolo delle albicocche dal quale si ricava un olio utile per la sua azione elasticizzante, per prevenire rughe e smagliature e per le proprietà protettive ed emollienti, perché capace di stimolare la produzione di sebo nelle pelli secche e delicate.

Con le albicocche si può preparare un impacco idratante fai da te per il viso: lasciamo in infusione due albicocche a pezzi per circa 5 minuti in acqua bollente, scoliamo e lasciamo freddare. Schiacciamo con una forchetta la polpa e aggiungiamo un cucchiaino di olio evo, mescoliamo gli ingredienti e stendiamo sul viso, massaggiando delicatamente per circa 20 minuti e poi risciacquiamo con acqua fredda.

Le albicocche è preferibile mangiarle non troppo molli poiché si perdono le sostanze maggiormente nutritive. Si possono mangiare crude, cotte, sciroppate, disidratate.

In cucina le albicocche si possono utilizzare per la preparazione di dolci e insalate, marmellate, gelatine o per la preparazione di liquori, come lo svizzero Abricotine.

Essendo molto deperibili è consigliato conservarle in frigo e consumarle entro una settimana.

Questa frutta ha proprietà leggermente lassative dovute al sorbitolo, ma non ci sono particolari controindicazioni, eccetto per i soggetti che soffrono di allergie, ed inoltre è sconsigliato il consumo a chi soffre di calcoli renali.

di Antonella Tomassini

 

Olio di Albicocca Bio - Olio Base Puro - 50 ml
Prunus Armeniaca – spremuto a freddo

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

€ 13

Search